Abbrevia,
su misura per te

Sei già Cliente?

apripan

Via libera ai 007 privati per scovare i “furbetti” del cartellino della PA

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Nella Pubblica Amministrazione si aprono nuovi scenari. L’investigatore privato, figura professionale sino a poco tempo fa adottata solo nell’ambito delle investigazioni difensive private, diventa oggi professionista impiegato anche nella pubblica amministrazione.

Il via libera arriva dalla Corte dei Conti che, con la sentenza n. 36954/2016 depositata il 22 gennaio scorso,  autorizza il dirigente pubblico ad avvalersi di detective privati al fine di verificare l'effettiva esistenza di comportamenti illeciti di un dipendente anche nel settore pubblico.

La vicenda sottoposta al vaglio della Corte dei Conti riguarda il caso di colui che era stato il Presidente di un’azienda a partecipazione pubblica, il quale aveva ingaggiato un’agenzia investigativa per l’espletamento delle indagini sulle attività retribuite che un dipendente si sospettava svolgesse durante l’utilizzo del congedo parentale concessogli ai sensi della L. 53/2000 e che, sul presupposto che non fossero stati effettuati controlli sulla possibilità di ricorrere a soluzioni meno onerose per la società (servizi ispettivi dell’amministrazione pubblica, evitando dispendi di risorse finanziarie), era stato condannato al pagamento in favore dell’azienda stessa dei danni derivanti dalla spesa sostenuta per l’incarico investigativo (peraltro il dipendente era stato condannato nel 2010 sulla base dei fatti accertati per mezzo dell’attività investigativa, ma “paradossalmente” il Giudice del Lavoro non aveva ricompreso nella condanna le relative spese).

I giudici contabili si sono espressi proprio sul suo appello, visto che gli era stata addebitata la spesa sostenuta per l’attività d’indagine.

Per la Seconda sezione giurisdizionale centrale d’appello della Corte deve infatti ritenersi che «l’urgenza» abbia indotto «ad utilizzare il mezzo che appariva attendibilmente più idoneo, anche per la prevedibile maggiore rapidità d’intervento, a disvelare il comportamento del dipendente sospettato di svolgere attività retribuita presso terzi nel periodo di congedo parentale». Nella sentenza si legge che il ricorso all'agenzia investigativa privata ha "condotto il giudice del lavoro a confermare la legittimità della sanzione disciplinare e, quindi, condannare il dipendente infedele al risarcimento dell'intero danno cagionato alla società"

Anche sul fronte del pubblico impiego sembra diventato legittimo avvalersi di un’agenzia investigativa per raccogliere elementi di prova lampante e utile a reprimere eventuali azioni illecite e lesive dell’interesse dell’azienda e che, in quanto tali, costituiscono grave inadempimento dei doveri fondamentali del lavoratore.

condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

I nostri servizi a tema con
"Via libera ai 007 privati per scovare i “furbetti” del cartellino della PA"

Potrebbero interessarti anche

Nessun contenuto disponibile

Media & Press

Iscriviti alla newsletter

Dichiaro di aver ricevuto e letto l'informativa rilasciata da ABBREVIA S.p.A. ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 e rilascio il mio consenso al trattamento dei Dati Personali con la finalità di

Abbrevia Comunica

Potrebbero interessarti

Nessun contenuto disponibile

Legenda dei simboli

Servizi premium, il Valore Aggiunto Abbrevia

La grande differenza Abbrevia? Le indagini investigate.

Ottieni l’indirizzo del debitore, ma al campanello non risponde nessuno. Rintracci un conto della società insolvente, tenti un pignoramento, ma il deposito risulta drammaticamente vuoto. Il tuo nuovo partner commerciale non è in grado di assolvere alle sue obbligazioni, quando tutto lo faceva apparire in smagliante salute finanziaria. Quante volte le azioni promosse e le decisioni prese sulla base di normali informazioni commerciali si risolvono un buco nell’acqua? Troppe.

Con i servizi Premium offerti da Abbrevia questo non accade. Si tratta infatti di indagini investigate, condotte in loco da un team interno specializzato, attingendo a fonti ufficiali e ufficiose.

Le informazioni così ottenute sono davvero attuali e affidabili, rivelano dati effettivi, domicili reali, beni esistenti, conti attivi, autentica disponibilità di un’azienda o di una persona.

Tempo di evasione Offline

Tempo di evasione Online

Informazione su Persona Fisica

Informazione su Persona Giuridica