Abbrevia,
su misura per te

Sei già Cliente?

apripan

Nove anni per un fallimento

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Tra gennaio e marzo, ogni giorno 33 imprese hanno portato i libri in tribunale. Per ottenere la liquidazione degli importi i creditori aspetteranno in media fino al 2021.
Gli ultimi numeri sui fallimenti rilevati da Cerved Group fotografano ancora una volta la storia di un sistema produttivo in difficoltà, su cui però pesano anche i costi insostenibili della lunghezza delle procedure: nel 2011, infatti, i tempi medi di recupero dei crediti sono stati pari a 8,6 anni.

Tra gennaio e marzo, ogni giorno 33 imprese hanno portato i libri in tribunale. Per ottenere la liquidazione degli importi i creditori aspetteranno in media fino al 2021.
Gli ultimi numeri sui fallimenti rilevati da Cerved Group fotografano ancora una volta la storia di un sistema produttivo in difficoltà, su cui però pesano anche i costi insostenibili della lunghezza delle procedure: nel 2011, infatti, i tempi medi di recupero dei crediti sono stati pari a 8,6 anni.

Tra gennaio e marzo del 2012 i default in Italia sono cresciuti del 4,2% a quota tremila e si tratta del sedicesimo trimestre consecutivo di aumento.

«Le costruzioni sono ferme – spiega l'ad di Cerved Group Gianandrea De Bernardis – e questo stop si propaga lungo l'intera filiera. Le aziende legate al sistema casa e i servizi immobiliari, non a caso, sono ancora tra i comparti più penalizzati. All'opposto l'industria, che per prima nel 2009 aveva subito l'impatto della recessione ora mostra segnali di resistenza, grazie soprattutto alla ripresa dell'export». Chiave di lettura che si conferma anche a livello territoriale, dove Veneto ed Emilia Romagna, regioni che per prime avevano subito l'impatto della crisi, ora mostrano numeri di fallimenti in calo di oltre il 12 per cento. Rispetto al totale delle imprese esistenti le percentuali più elevate di default Luca Orlando

Fonte: Il Sole 24 Ore – leggi su http://24o.it/FBdPF

condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

I nostri servizi a tema con
"Nove anni per un fallimento"

Potrebbero interessarti anche

Nessun contenuto disponibile

Media & Press

Iscriviti alla newsletter

Dichiaro di aver ricevuto e letto l'informativa rilasciata da ABBREVIA S.p.A. ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 e rilascio il mio consenso al trattamento dei Dati Personali con la finalità di

Abbrevia Comunica

Potrebbero interessarti

Nessun contenuto disponibile

Legenda dei simboli

Servizi premium, il Valore Aggiunto Abbrevia

La grande differenza Abbrevia? Le indagini investigate.

Ottieni l’indirizzo del debitore, ma al campanello non risponde nessuno. Rintracci un conto della società insolvente, tenti un pignoramento, ma il deposito risulta drammaticamente vuoto. Il tuo nuovo partner commerciale non è in grado di assolvere alle sue obbligazioni, quando tutto lo faceva apparire in smagliante salute finanziaria. Quante volte le azioni promosse e le decisioni prese sulla base di normali informazioni commerciali si risolvono un buco nell’acqua? Troppe.

Con i servizi Premium offerti da Abbrevia questo non accade. Si tratta infatti di indagini investigate, condotte in loco da un team interno specializzato, attingendo a fonti ufficiali e ufficiose.

Le informazioni così ottenute sono davvero attuali e affidabili, rivelano dati effettivi, domicili reali, beni esistenti, conti attivi, autentica disponibilità di un’azienda o di una persona.

Tempo di evasione Offline

Tempo di evasione Online

Informazione su Persona Fisica

Informazione su Persona Giuridica