Abbrevia,
su misura per te

Sei già Cliente?

apripan

Mancati pagamenti, è allarme rosso

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Un vero e proprio boom di mancati pagamenti fra le imprese. Secondo un’indagine di Unimpresa, nei primi 5 mesi del 2012 sono cresciuti del 47%. Il quadro è sostanzialmente omogeneo in tutta Italia, con una leggera differenza fra Centro-Nord (+45,3%) e Mezzogiorno (+49,4%).

Un vero e proprio boom di mancati pagamenti fra le imprese. Secondo un’indagine di Unimpresa, nei primi 5 mesi del 2012 sono cresciuti del 47%. Il quadro è sostanzialmente omogeneo in tutta Italia, con una leggera differenza fra Centro-Nord (+45,3%) e Mezzogiorno (+49,4%).

Per quanto riguarda i settori economici, fra i peggiori pagatori ci sono l’edilizia, poi il commercio, l’artigianato, la piccola industria e l’agricoltura.

L’indagine di Unimpresa è stata effettuata incrociando i dati delle 130.000 aziende associate con le informazioni estrapolate da database pubblici e privati.

I motivi del “boom”

Tre sono i motivi individuati da Unimpresa: il crollo dei consumi, la difficoltà di accesso al credito (soprattutto da parte delle PMI) e i crediti congelati della Pubblica Amministrazione. Secondo il presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi, “siamo sempre più vicini al baratro”.

La crisi ha anzitutto fatto crollare i consumi, modificando i comportamenti delle famiglie che ricorrono alla spesa low cost ormai in maniera sistematica: nel carrello della spesa finiscono le offerte speciali e i prodotti scontati, con il risultato di un crollo del fatturato che parte dal piccolo commercio e dalla grande distribuzione e arriva a investire l’intera filiera produttiva, trasporti inclusi.

La seconda ragione sta nella crisi di liquidità innescata dalla stretta al credito da parte delle banche. Secondo Unimpresa, il 2012 non è partito meglio rispetto al credit crunch certificato lo scorso anno e le superaste della BCE non sono servite a modificare i comportamenti degli istituti. In sostanza i 140 miliardi di euro presi dalle 112 banche italiane fra dicembre 2011 e febbraio 2012 non sono serviti per dare ossigeno alle imprese, soprattutto quelle medio-piccole. Infine, il terzo fattore che contribuisce a bloccare i pagamenti fra le imprese è il congelamento dei crediti che le stesse imprese vantano nei confronti della pubblica amministrazione: si parla di 70 miliardi di euro.

Fonte: http://www.ict4executive.it/

condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

I nostri servizi a tema con
"Mancati pagamenti, è allarme rosso"

Potrebbero interessarti anche

Nessun contenuto disponibile

Media & Press

Iscriviti alla newsletter

Dichiaro di aver ricevuto e letto l'informativa rilasciata da ABBREVIA S.p.A. ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 e rilascio il mio consenso al trattamento dei Dati Personali con la finalità di

Abbrevia Comunica

Potrebbero interessarti

Nessun contenuto disponibile

Legenda dei simboli

Servizi premium, il Valore Aggiunto Abbrevia

La grande differenza Abbrevia? Le indagini investigate.

Ottieni l’indirizzo del debitore, ma al campanello non risponde nessuno. Rintracci un conto della società insolvente, tenti un pignoramento, ma il deposito risulta drammaticamente vuoto. Il tuo nuovo partner commerciale non è in grado di assolvere alle sue obbligazioni, quando tutto lo faceva apparire in smagliante salute finanziaria. Quante volte le azioni promosse e le decisioni prese sulla base di normali informazioni commerciali si risolvono un buco nell’acqua? Troppe.

Con i servizi Premium offerti da Abbrevia questo non accade. Si tratta infatti di indagini investigate, condotte in loco da un team interno specializzato, attingendo a fonti ufficiali e ufficiose.

Le informazioni così ottenute sono davvero attuali e affidabili, rivelano dati effettivi, domicili reali, beni esistenti, conti attivi, autentica disponibilità di un’azienda o di una persona.

Tempo di evasione Offline

Tempo di evasione Online

Informazione su Persona Fisica

Informazione su Persona Giuridica