Abbrevia,
su misura per te

Sei già Cliente?

apripan

Italiani indebitati per 26 mln di euro … alla vacanza non si rinuncia

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
La vacanza è sacra, gli italiani ne sono cosi convinti che si fanno debiti pur di non rinunciare alle amate ferie estive.

La vacanza è sacra, gli italiani ne sono cosi convinti che si fanno debiti pur di non rinunciare alle amate ferie estive.

I dati, elaborati da Facile.it e Presiti.it nel periodico osservatorio sul credito al consumo, evidenziano come nel primo semestre 2015 sono stati erogati finanziamenti pari a circa 26 milioni di euro per pagare viaggi e vacanze. Cifra, senza dubbio molto alta ma si evidenzia comunque un calo rispetto al 2014, possiamo notare che la percentuale rispetto al totale dei prestiti richiesti è di 0,82% riportandosi cosi sui livelli del 2013 (0,83%).

La cifra media dei prestiti richiesti è calata, infatti prendendo come arco temporale il primo semestre 2015 e 2014  è passata da € 5.300 a € 4.200 evidenziando cosi una riduzione equivalente al 20%. Cresce, invece, il tempo di restituzione previsto da 42 rate a 47, vale a dire che la vacanza verrà pagata in circa 4 anni.

Nel 2014 invece l’età media di chi chiedeva un prestito per andare in vacanza era di 38 anni, nel primo semestre 2015 è salita a 41 anni. Unendo questo dato a quello dell’importo richiesto e dello stipendio di chi sottoscrive la domanda ( € 1.600 in media) è possibile ipotizzare la riduzione dell’incidenza dei viaggi di nozze sul totale di quelli pagati con un prestito e l’aumento delle vacanze familiari in mete non troppo lontane.

Sempre secondo l’indagine le regioni con più richieste di prestiti per viaggi e vacanze sono Lombardia e Campania, con una percentuale del 29% e del 12% delle richieste totali.

condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

I nostri servizi a tema con
"Italiani indebitati per 26 mln di euro … alla vacanza non si rinuncia"

Potrebbero interessarti anche

Nessun contenuto disponibile

Media & Press

Iscriviti alla newsletter

Dichiaro di aver ricevuto e letto l'informativa rilasciata da ABBREVIA S.p.A. ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 e rilascio il mio consenso al trattamento dei Dati Personali con la finalità di

Abbrevia Comunica

Potrebbero interessarti

Nessun contenuto disponibile

Legenda dei simboli

Servizi premium, il Valore Aggiunto Abbrevia

La grande differenza Abbrevia? Le indagini investigate.

Ottieni l’indirizzo del debitore, ma al campanello non risponde nessuno. Rintracci un conto della società insolvente, tenti un pignoramento, ma il deposito risulta drammaticamente vuoto. Il tuo nuovo partner commerciale non è in grado di assolvere alle sue obbligazioni, quando tutto lo faceva apparire in smagliante salute finanziaria. Quante volte le azioni promosse e le decisioni prese sulla base di normali informazioni commerciali si risolvono un buco nell’acqua? Troppe.

Con i servizi Premium offerti da Abbrevia questo non accade. Si tratta infatti di indagini investigate, condotte in loco da un team interno specializzato, attingendo a fonti ufficiali e ufficiose.

Le informazioni così ottenute sono davvero attuali e affidabili, rivelano dati effettivi, domicili reali, beni esistenti, conti attivi, autentica disponibilità di un’azienda o di una persona.

Tempo di evasione Offline

Tempo di evasione Online

Informazione su Persona Fisica

Informazione su Persona Giuridica