Abbrevia,
su misura per te

Sei già Cliente?

apripan

Imprese, in calo protesti e ritardi di pagamento. Il 2013 si chiude con trend positivo.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Il 2013 si è congedato con alcuni segnali positivi per l’andamento delle attività economiche, che confermano quanto già rilevato tra luglio e settembre: nel quarto trimestre sono calati sensibilmente ritardi di pagamento e protesti, questi ultimi nella rispettabile misura del 9,4% rispetto all’anno precedente.

Il 2013 si è congedato con alcuni segnali positivi per l'andamento delle attività economiche, che confermano quanto già rilevato tra luglio e settembre: nel quarto trimestre sono calati sensibilmente ritardi di pagamento e protesti, questi ultimi nella rispettabile misura del 9,4% rispetto all'anno precedente.

Lo rileva il periodico bollettino Cerved dedicato all'argomento: può fare da contraltare all'ottimismo, però la constatazione di come il dato risenta, ragionevolmente, dell'uscita dal mercato di molte aziende “deboli”, che hanno così concesso terreno percentuale alle realtà più solide, capaci di resistere ai morsi della crisi e onorare gli impegni con regolarità più elevata.

L'avanzamento tocca tutti i settori economici – anche se i servizi rimangono ancora a livelli critici di difficoltà – e l'intero territorio nazionale con l'esclusione del Nordest. Qui il numero di società protestate aumenta ancora del 2,1%, ma in ottica generale, nonostante le flessione, le Tre Venezie più Emilia-Romagna resistono ancora come il bacino più regolare nei pagamenti, di varie lunghezze, mentre Sud e Isole, a scapito di un un lieve progresso, appaiono ancora la zona più “insicura”.

Un'ulteriore spia di rinnovata fiducia, nel campione di 2,5 milioni d'imprese considerato da Cerved, si accende all'aumento delle transazioni con anticipo di merce da parte dei fornitori e accettazione del pagamento differito delle fatture.

Tra 2012 e 2013 si riducono da 83,8 a 79,3 giornate i tempi medi di liquidazione delle fatture mentre il ritardo medio cala da 23,2 a 30,4 giorni. Più aziende puntuali e meno in grave ritardo: dal 10,8% all'8.6.

Ancor più sensibile il calo nel numero delle società protestate: 59mila, il 13,7% in meno rispetto alla corrispondente frazione del 2012. Un progresso che coinvolge tanto le imprese individuali quanto quelle caratterizzate da forme giuridiche più strutturate. Anche in questo campo il Nordest fa da fanalino di coda. La visione generale però diviene completa e reale solo facendo fede al dato sulla puntualità media dei pagamenti: Trentino – Alto Adige, Veneto e Lombardia vantano le più basse percentuali in assoluto di aziende che hanno pagato con ritardi medi di almeno due mesi (rispettivamente 3,8, 5,6 e 5,8%) mentre Campania, Calabria e Sicilia si confermano le meno affidabili, con il 12,3, 15,4 e 17,3%.

condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

I nostri servizi a tema con
"Imprese, in calo protesti e ritardi di pagamento. Il 2013 si chiude con trend positivo."

Potrebbero interessarti anche

Nessun contenuto disponibile

Media & Press

Iscriviti alla newsletter

Dichiaro di aver ricevuto e letto l'informativa rilasciata da ABBREVIA S.p.A. ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 e rilascio il mio consenso al trattamento dei Dati Personali con la finalità di

Abbrevia Comunica

Potrebbero interessarti

Nessun contenuto disponibile

Legenda dei simboli

Servizi premium, il Valore Aggiunto Abbrevia

La grande differenza Abbrevia? Le indagini investigate.

Ottieni l’indirizzo del debitore, ma al campanello non risponde nessuno. Rintracci un conto della società insolvente, tenti un pignoramento, ma il deposito risulta drammaticamente vuoto. Il tuo nuovo partner commerciale non è in grado di assolvere alle sue obbligazioni, quando tutto lo faceva apparire in smagliante salute finanziaria. Quante volte le azioni promosse e le decisioni prese sulla base di normali informazioni commerciali si risolvono un buco nell’acqua? Troppe.

Con i servizi Premium offerti da Abbrevia questo non accade. Si tratta infatti di indagini investigate, condotte in loco da un team interno specializzato, attingendo a fonti ufficiali e ufficiose.

Le informazioni così ottenute sono davvero attuali e affidabili, rivelano dati effettivi, domicili reali, beni esistenti, conti attivi, autentica disponibilità di un’azienda o di una persona.

Tempo di evasione Offline

Tempo di evasione Online

Informazione su Persona Fisica

Informazione su Persona Giuridica